Come rimodernare un arredamento classico

by Redazione
arredamento classico

L’ambiente domestico è fondamentale per il benessere personale. Un arredamento sbagliato può influire sul modo in cui la casa viene vissuta. Ecco perché è importante costruire un ambiente confortevole. Per diverse ragioni ci si può trovare a vivere in una casa dove l’arredo ha un “sapore” decisamente troppo classico. Questo però non significa necessariamente che il retrogusto sia amaro, anzi. Un arredamento classico è una buona base da cui partire per rinnovare l’ambiente domestico. Il mobilio in stile classico ha il suo perché, ha solo bisogno di essere messo al passo coi tempi. Con piccole modifiche e aggiunte particolari, è davvero semplice trovare la giusta sinergia per rendere fresco anche il più classico tavolo da pranzo. Se cerchi idee innovative per arredare consulta il sito Levante Shop .

Il colore

La prima cosa da fare è dare attenzione al colore. Non è difficile pensare a come una pesantissima credenza in legno non sia valorizzata in un ambiente composto da anonime pareti bianche. Dare una mano di colore è una delle soluzioni migliori per dare, in appena una sola giornata, un aspetto completamente nuovo alla casa. Per contrastare l’aspetto classico dell’arredo è fondamentale accostare una palette di colori che esprima modernità e freschezza. Le proposte attuali comprendono colori come il viola e il turchese; anche il verde, l’arancio e il blu ciano sono adatti per questo scopo. Accostare pareti di colori carichi, anche alternati a contrasto, permette di valorizzare gli elementi classici rendendo l’ambiente fresco ma ricercato.

Se si vogliono soluzioni di colore più “rock” si può optare per la colorazione diretta dei mobili. Una classica madia in legno se verniciata di un bel giallo ocra ricco, avrà sicuramente un aspetto più moderno e particolare. Questa è un’ottima tecnica per dare nuova linfa all’estetica del mobilio.

Se si preferisce un approccio meno drastico, è consigliabile l’utilizzo di piante e fiori. Vegetazione cascante e fiori dai colori accesi sono perfetti per dare colore e vitalità all’ambiente. In particolare, se inseriti in vasi moderni, contribuiscono a dare un carattere più deciso all’arredamento classico.

Giocare con gli opposti

Sostituire tutto e ripartire da zero non è sempre la cosa migliore. Trovare un comprometto tra il classico e il moderno è un ottimo modo per dare un aspetto originale all’ambiente domestico.

Creare un mix di elementi permette di dare all’arredamento classico quel tocco in più che lo fa apparire subito più attuale. È importante non esagerare, si rischia di far sembrare tutto un accumulo di oggetti senza un reale collegamento tra loro. La cosa interessante di questa tipologia di arredo è che fa emergere tutte le caratteristiche dei due stili. Un tavolone in legno intarsiato può tranquillamente essere in armonia con delle sedie trasparenti. Un baule in noce può essere valorizzato da uno specchio metallico.

Ci sono tanti modi per trovare equilibrio e inserire l’elemento che svolta totalmente l’estetica della casa. È importante valutare l’uso di una componente d’arredo troppo spesso ignorata, l’illuminazione. Inserire dei lampadari di design, moderni o colorati in ambienti con arredo in prevalenza classico è un interessante scelta stilistica. Facendo le scelte giuste si può dare, ad esempio, un volto completamente diverso ad un salotto. Usare lampade e lampadari come elementi moderni utili a “svecchiare” e alleggerire l’ambiente darà grandi soddisfazioni.

La cosa migliore da fare è trovare la miscela di elementi più rappresentativa del benessere domestico personale. Bastano poche semplici mosse e l’aggiunta di elementi come poltrone, lampade, tavolini, per far sembrare quasi futuristico anche il più classico arredamento.

L’importanza della progettazione e del mood

Preferisco uno stile delicato e raffinato o più audace?

Voglio minimizzare l’arredo classico o desidero conservare il suo fascino pur apportando qualche modifica?

Rispondere a queste domande significa approntare un mood, ossia lo stile che i nuovi mobili moderni dovranno avere per rispettare le proprie esigenze.

Questo lo si può fare creando una moodboard, ossia una tavola che contenga idee, ispirazioni, progetti o suggestioni che fungono da basi per il lavoro: essa si basa su immagini di oggetti o di mobili desiderati che definiscano il tema scelto.

Insomma, rammodernare un arredamento classico non è un processo facile; tuttavia, seguendo alcuni piccoli accorgimenti, sarà divertente e stimolante andare ad operare alcune piccole modifiche in linea con le proprie esigenze, in modo tale da allineare il mobilio con i nuovi e moderni trend!

Se stai cercando sconti e idee per arredare la tua casa visita Benigni Arredamenti!

Condividi questo articolo su:
0 comment
0

Leggi altri articoli sul tema!

La tua opinione sull'argomento!